IN VIAGGIO: storie di migrazioni

A cura degli Istituti

  • Primo Circolo – Forlì
  • Scuola Primaria “A. Mellini” – Forlì
  • Scuola Primaria “D. Fabbri” – Forlì
  • Scuola Primaria “R. Rivalta” – Forlì
  • Scuola Primari “D. Peroni” – Forlì

Finalità e presentazione

Tema Migrazioni internazionali
Classi Terze, quarte e quinte della scuola primaria
Discipline Italiano – Storia – Geografia – Arte e immagine – Musica
Tempi di attuazione Dalle 10 ore in su
Obiettivi – Saper decentrare il proprio punto di vista

– Prendere coscienza delle interconnessioni locale-globale

– Raccogliere e trascrivere storie di vita

– Percepire la dimensione migratoria della propria storia e   dei compagni di classe

Competenze – Imparare a imparare

– Acquisire competenze civiche e sociali che diano all’alunno una maggiore consapevolezza del proprio ruolo e responsabilità all’interno di una collettività

– Esprimere le proprie idee in maniera creativa e propositiva

Metodologie impiegate – Espositivo (lezione frontale)

– Euristico-partecipativo, dialogico

– Operativo, di laboratorio

Tecniche e strategie didattiche – Brainstorming

– Circle-time

– Cooperative-learning

– Tutoring, peer-teaching

Soluzioni organizzative\

Raggruppamenti

– Insegnanti\alunni (frontale)

– Insegnante\alunni (a senso multiplo)

– Lavoro individuale

– Grande gruppo

Mezzi e strumenti – Computer con software interattivo

– LIM

– Libro “Nel mare ci sono i coccodrilli”

– Carta di Peters

Attività finali – Laboratorio di cucina con la presenza di genitori che propongono piatti tipici

– Realizzazione di un libretto che raccolga alcuni temi tra i viaggi affrontati (o di un video con la stessa finalità)

– Un’altra attività potrebbe essere una ricerca\confronto tra i compagni di classe partendo dalla domanda:

“Come immagino il mio futuro nel mondo?”

Descrizione dell’attività Fase Obiettivo Discipline Descrizione Organizzazione Risorse Metodi Tempi
0 Introdurre il concetto di pregiudizio Italiano Attività dei limoni (scheda in allegato) Grande gruppo\

Individuale

N limoni , uno per ogni alunno\a Operativo 1h
1 Conoscere la storia di Enaiatollah Akbari Italiano Lettura del libro “Nel mare ci sono i coccodrilli”, storia di un ragazzo afgano che narra il suo viaggio Insegnante\alunni (a senso multiplo) Libro Euristico-partecipativo 4h
2 Individuare nella narrazione

le tappe principali del viaggio

Geografia Disegno della cartina con carta carbone e individuazione delle tappe del viaggio di

Enaiatollah Akbari

Insegnanti\alunni (frontale) Scheda tappe ( in allegato) Operativo 2h
3 Cogliere le caratteristiche principali della cultura di ogni singolo Stato e relativi approfondimenti legati alle curiosità manifestate dai bambini\e Musica

Arte

Ogni alunno\a sceglie uno Stato attraversato da Enaiatollah Akbari e ne ricerca\studia  una caratteristica (musica popolare, arte, gioco) Lavoro individuale Computer con software interattivo

LIM

Operativo, di laboratorio 2h
4 Comprendere come la migrazione sia a noi vicina Geografia Far emergere le diverse provenienze dei bambini di recente migrazione Insegnante\alunni (a senso multiplo) Carta di Peters

(allegato)

Frontale

Dialogico

1h
5 Comprendere come siamo o siamo stati tutti migranti Storia Indagare sulle migrazioni delle famiglie dei bambini italiani (nel passato e nel presente) Insegnante\alunni (a senso multiplo) Carta di Peters

(allegato)

Dialogico 1h
6 Cogliere come la diversità che ci circonda porta ad un arricchimento per la nostra cultura…e per la nostra tavola Italiano

Storia

Geografia

Musica

Arte

Festa conclusiva:

laboratorio di cucina con la presenza di genitori che propongono piatti tipici

Grande gruppo Operativo, di laboratorio 2h

Allegati

I LIMONI 

Obiettivo: introdurre il concetto di altro bastato su stereotipi, differenze e pari opportunità.

Risorse necessarie: Quantità sufficiente di limoni per tutti ,un sacco di plastica

Dimensione del gruppo: Libera

Tempo necessario: 30 minuti

Descrizione dettagliata: 1. Date un limone a ciascun ragazzo\a. 2. Chiedete a ciascuno di osservare il frutto con attenzione, esaminare i tratti caratteristici e passare le dita sulla buccia. 3. Incoraggiate i partecipanti a personalizzare il proprio limone dandogli un nome. 4. Lasciate dieci minuti per fare questo esercizio e raccogliete i limoni nel sacchetto di plastica. Agitate il sacchetto per mischiare i frutti. 5. Spargete i limoni davanti a tutti\e. 6. A turno, chiedete a ciascuno di raccogliere il proprio limone. 7. Se ci sono delle controversie sulla proprietà di alcuni limoni, metteteli da parte classificandoli come “non identificati”. Scoprirete tuttavia che la maggior parte delle persone riconosce il proprio frutto (incredibile!)

Riflessione e valutazione: Una volta che tutti i partecipanti sono stati riuniti con i loro limoni potete moderare una discussione. In base a quali elementi sono sicuri di aver scelto il limone giusto? Incoraggiateli a fare un parallelo tra i limoni e le persone. Prendete in rassegna gli stereotipi: i limoni hanno tutti lo stesso colore? Sono tutti della stessa forma? Fate un confronto con gli stereotipi che esistono tra persone di culture, razze e generi diversi. Cosa significa questo per il gruppo? La vostra valutazione di questo processo e i temi che emergeranno vi aiuteranno a sviluppare ulteriormente un lavoro sulle differenze e sul rispetto dell’altro come patrimonio di diversità

FORLI IN VIAGGIO- Storie Di Migrazioni
FORLI IN VIAGGIO- Storie Di Migrazioni
FORLI_IN-VIAGGIO-storie-di-migrazioni.pdf
442.5 KiB
46 Downloads
Dettagli
Tappe
Tappe
tappe.jpg
143.0 KiB
20 Downloads
Dettagli
Carta Peters Piccola Logo Asal
Carta Peters Piccola Logo Asal
carta_peters_piccola_logo_asal_2.jpg
163.0 KiB
394 Downloads
Dettagli
FORLI IN VIAGGIO- Storie Di Migrazioni
FORLI IN VIAGGIO- Storie Di Migrazioni
FORLI_IN-VIAGGIO-storie-di-migrazioni_2.pdf
442.5 KiB
35 Downloads
Dettagli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *