COMMERCIO EQUO E SOLIDALE: Un’azione come risposta

A cura degli Istituti

  • Istituto Tecnico Commerciale “C. Matteucci” – Forlì
  • Istituto Tecnico Industriale “G. Marconi” – Forlì

Finalità e presentazione

Tema Commercio equo e solidale
Classi classi seconde superiori di secondo grado
Discipline Geografia – Lettere – Religione – Informatica
Tempi di attuazione 12 ore
Obiettivi • Saper decentrare il proprio punto di vista

• Prendere coscienza delle interconnessioni locale/globale

• Identificare le conseguenze dei comportamenti individuali

• Maturare consapevolezza della propria responsabilità di cittadino e consumatore

• Conoscere alcune forme di economia equa e solidale

• Sviluppare consapevolezza di nessi causali esistenti tra lo stile di vita, le scelte di consumo alimentare da un lato e l’ambiente, la giustizia sociale dall’altro

Competenze • Imparare a imparare

• Competenze sociali e civiche

• Competenze digitali

• Acquisire fiducia e motivazione nelle proprie capacità e nel valore dell’esperienza individuale

• Acquisire competenze civiche e sociali, che diano all’alunno una maggiore consapevolezza del proprio ruolo e responsabilità all’interno di una collettività;

• Esprimere le proprie idee in maniera creativa e propositiva

Metodologie

impiegate

• Espositivo (lezione frontale)

• Euristico-partecipativo, dialogico

• Operativo, di laboratorio

• Problem solving

Tecniche e strategie

didattiche

• Circle-time

• Cooperative-learning

• Tutoring, peer-teaching

Soluzioni

organizzative\

Raggruppamenti

• Lavoro in grande gruppo

• Lavoro in piccolo gruppo

• Lavoro individuale

Mezzi e strumenti • Computer

• LIM

• Video su internet internet

• Visita alla Bottega del Mondo locale

Attività finali • Realizzazione di un video

• Realizzazione di una lettera agli organi collegiali, per chiedere l’introduzione   di prodotti del fair trade nel bar della scuola

Descrizione delle attività

Fase Obiettivo Discipline Descrizione Organizzazione Risorse Metodi Tempi
1 Visualizzare concretamente le differenze demografiche ed economiche tra i continenti Geografia Gioco delle sedie (vedi allegato per la descrizione) Circle-time Scheda in allegato

5 cartelloni con scritti i continenti

Cooperative-learning

Problem solving

1h
2 Sviluppare consapevolezza dei nessi causali esistenti tra lo stile di vita e  le scelte di consumo alimentare da un lato e l’ambiente e la giustizia sociale dall’altro  e per far prendere coscienza dei legami tra locale e globale Lettere Visione di video che introducono al concetto di commercio equo e discussione in classe: IO-EQUO – i sostenitori ( https://www.youtube.com/watch?v=vyL9h417LAk&list=PLAADFD77093B7109A) e questo, molto breve: https://www.youtube.com/watch?v=HfQ130fVY0Y

Questo invece è il video clip della canzone “Un’altra via d’uscita”:

https://www.youtube.com/watch?v=si97znA2fC8

Grande gruppo Computer o LIM Frontale e Laboratoriale 1h
3 Comprendere come nel nostro piccolo possiamo sostenere i produttori dei paesi in via di sviluppo. Religione Visita alla Bottega del Mondo della propria città con spiegazione ad opera dei volontari che vi lavorano. Grande gruppo Uscita didattica 2h
4 Cogliere l’importanza di operare nel proprio contesto relazionandosi con chi è competente e prende le decisioni Lettere Scrivere a piccoli gruppi una lettera indirizzata alle autorità scolastiche                                          per chiedere l’introduzione di prodotti fair trade nel bar della scuola. Successivamente crearne una unica cogliendo da tutte le parti migliori. Piccoli gruppi

Grande gruppo

Cooperative-learning 2h
5 Saper realizzare un video efficace con un chiaro messaggio sociale. Perché un progetto funzioni è necessaria la consapevolezza e la collaborazione di tutti Informatica Realizzare un video (ispirandosi a quelli visti in classe) da presentare poi nelle altre classi della scuola. Poiché l’introduzione dei prodotti equo-solidali al bar non è sufficiente se poi non ci sono clienti che li acquistano, è necessario far nascere questa consapevolezza anche nel resto del gruppo dei pari. Lavoro individuale

Piccoli gruppi

Grandi gruppi

Computer

Videocamera

Peer-education 6h

Allegati

IL GIOCO DELLE SEDIE

Materiale necessario e spazio richiesto:

5 cartelloni che rappresentano i continenti; nastro adesivo; pennarelli colorati; sedie in numero uguale agli studenti; un’aula spaziosa.

Numero dei partecipanti:

da 10 a 50 persone

Tempo previsto:

30 minuti

Svolgimento del gioco

Le sedie vengono poste al centro dell’aula.

II conduttore appende sui muri, opportunamente distanziati, i cartelloni con i nomi dei cinque continenti: Europa, Nord America, Centro e Sud America, Africa, Asia e Oceania.

Poi informa gli studenti che essi rappresentano la popolazione mondiale e chiede loro di ripartirsi nei cinque continenti, mettendosi in piedi sotto i corrispondenti cartelloni, nei modo che ritengono piú conforme alla realtá. Una volta fatto questo, il conduttore fornirá le cifre reali, ricollocando eventualmente gli studenti.

Poi il conduttore dice che le sedie rappresentano il prodotto lordo mondiale e, analogamente a prima, chiede ai gruppi di ciascun continente di prendersi le sedie che pensano spettino loro, senza ancora sedervisi sopra.

Suddivise le sedie, il conduttore fornisce le cifre reali della ripartizione della ricchezza, spostando sedie da un continente all’altro, se necessario.

A questo punto il conduttore annuncia che chi non riuscirá ad accedere alle risorse simboleggiate dalle sedie sará in pericolo di vita, ed invita quindi gli studenti a salire sulle sedie: nessuna sedia deve restare inu-

tilizzata e nessuno studente dovrebbe rimanere sul pavimento. Sará necessario stare in piedi sulle sedie o sdraiarvisi sopra!

A questo punto si ha una visione della situazione dei vari continenti. Il conduttore fa mantenere questa disposizione per 5-10 minuti, chiedendo agli studenti come si sentono, cogliendo e rilanciando a tutti i commenti e le idee che nascono.

La situazione dell’Asia può essere resa più realistica, isolando il Giappone e l’Oceania.

Gioco creato da: ITECO, organizzazione belga di educazione allo sviluppo

DISTRIBUZIONE DELLE SEDIE
NUMERO SEDIE EUROPA NORD AMERICA CENTRO E SUD AMERICA AFRICA ASIA E OCEANIA GIAPPONE DA SOLO OCEANIA DA SOLA MILIONI DI DOLLARI

RAPPRESENTATI  DA UNA SEDIA

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

5

6

6

6

7

7

7

8

8

8

9

9

5

5

6

6

6

7

7

7

8

8

8

9

1

1

1

1

1

1

2

2

2

2

2

2

0

0

0

0

0

0

0

0

0

0

0

0

5

5

5

6

6

6

6

6

6

7

7

7

2

2

2

3

3

3

3

3

3

3

4

4

0

0

0

0

0

0

0

0

0

0

0

0

1.863.485

1.753.868

1.656.431

1.569.250

1.490.788

1.419.798

1.355.262

1.296.337

1.242.323

1.192.630

1.146.760

1.104.287

DATI MONDIALI (Fonte dei dati: Calendario atlante De Agostini 2003)
POPOLAZIONE PIL in milioni di $ PIL pro capite ($)
Europa

NordAmerica

Centro America

Sud America

Africa

Asia escluso Giappone

Giappone

Oceania

MONDO

 

702.566.000

313.962.185

172.632.815

347.408.000

796.422.000

3.601.427.000

127.056.000

30.750.000

6.092.224.000

9.678.005

9.493.503

540.842

1.368.536

529.954

3.692.539

4.054.545

457.835

29.815.759

13.775

30.238

3.133

3.939

665

1.025

31.911

14.889

4.894

 

Forli Commercioequoesolidale
Forli Commercioequoesolidale
Forli_commercioequoesolidale.pdf
396.6 KiB
57 Downloads
Dettagli
Giocosedie Allegato Equosolidale
Giocosedie Allegato Equosolidale
giocosedie-allegato-equosolidale.doc
44.0 KiB
34 Downloads
Dettagli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *